Home » E-commerce » SEO per Ecommerce. Guida 2022 Aggiornata

SEO per Ecommerce

Se non conosci la SEO per Ecommerce o stai semplicemente cercando nuove tecniche per indirizzare il traffico verso il tuo negozio online, questo articolo tratta vari argomenti per tutti i livelli di esperienza.

Ottenere più traffico organico verso il tuo Sito Ecommerce è uno dei modi migliori per acquisire nuovi clienti, ma aumentare il traffico organico è un obiettivo non facile.

Potresti seguire la strada degli annunci a pagamento Pay Per Clic, ma con la pubblicità a pagamento che diventa ogni giorno più costosa, non è possibile entrare in guerre di offerte per parole chiave con i marchi di Ecommerce più grandi. È qui che entra in gioco la SEO per Ecommerce.

Prima di immergerti in qualcosa di troppo tecnico sul tuo sito web, assicurati che i tuoi prodotti e le tue pagine web siano ottimizzati per le parole chiave che il tuo pubblico di destinazione potrebbe cercare. Quando pensi al tuo piano per le parole chiave, ecco alcune cose da considerare:

Mettiti nei panni dell’utente. Se tu fossi un cliente alla ricerca del tuo prodotto, diciamo stivali invernali, quali sono alcune delle parole chiave che immagini cercherebbero? Queste sarebbero parole chiave commerciali come “saldi stivali invernali”, “offerte su stivali invernali”, “stivali invernali da donna” e così via. Lavorare a ritroso può aiutarti a pianificare le parole chiave e a capire meglio come i tuoi clienti ti stanno cercando.

Qual è l’intento della parola chiave? Abbiamo discusso esempi di parole chiave commerciali, ma esistono altri tipi di parole chiave note come parole chiave informative e di navigazione che restituiranno diversi tipi di risultati su Google. Ad esempio, “come prendersi cura degli stivali invernali” è probabilmente un blog informativo e “stivali invernali a Roma” sono negozi locali.

Quanto è competitiva la concorrenza? Non tutte le parole chiave hanno lo stesso livello di concorrenza su Google. In genere le parole chiave più brevi hanno ricerche mensili più elevate ma sono più costose per le offerte e più difficili da classificare, mentre le parole chiave più lunghe potrebbero avere ricerche mensili inferiori, ma potrebbero essere più facili da classificare. Dipende davvero dal tipo di ricerca, ma un esperto di marketing digitale utilizzerà strumenti e dati per pianificare la ricerca in anticipo. Lo Strumento di pianificazione delle parole chiave di Google è un esempio di uno strumento gratuito a cui ha accesso qualsiasi commerciante di Google. Vedi l’esempio seguente:

Otterrai buone idee per le parole chiave, stime del traffico e stime delle offerte da questo strumento gratuito, ma se hai il budget, uno strumento a pagamento come Ahrefs o Semrush ti fornirà informazioni più approfondite su parole chiave, tendenze del traffico e dove la tua concorrenza resiste. Guarda l’esempio di Ahrefs qui sotto usando la nostra parola chiave “stivali invernali”:

Ottimizza le Schede Prodotto

Ora che stai ottimizzando la ricerca per parole chiave nel tuo piano, è ora di esaminare le pagine dei tuoi prodotti per vedere come puoi migliorare l’esperienza di acquisto del cliente.

Ti starai chiedendo, questo è in realtà un fattore SEO per l’Ecommerce? Ovviamente si! Google ha migliorato la sua ricerca molte volte negli ultimi anni per includere contenuti di altissima qualità nella parte superiore dei suoi risultati e l’Ecommerce non fa eccezione.

Google ha implementato le sue linee guida E-A-T (Competenza, autorevolezza e affidabilità) nel febbraio 2019 per spingere i marchi a essere più intenzionali riguardo ai contenuti che stanno pubblicando. Concentrarsi sulla qualità durante la pubblicazione per essere il più informativo e veritiero possibile per il pubblico. Ciò non solo ha innalzato gli standard per i marchi in genere, ma soprattutto per i marchi di Ecommerce.

Detto questo, come si fa a rendere più piacevole l’esperienza della pagina del prodotto? Quali sono alcuni elementi che dovresti cercare di includere? Analizziamo l’esperienza della pagina prodotto di Patagonia come esempio:

Dopo aver sfogliato solo uno dei loro prodotti, ci sono alcune cose da sottolineare

Un sacco di immagini di prodotti in diversi colori e dimensioni con descrizioni sui modelli utilizzati in ogni immagine.
Riprese video del prodotto in azione.
Descrittivo sul tessuto del prodotto, sulla sostenibilità e sulla provenienza dei materiali.
Caratteristiche del prodotto, come il meccanismo della cerniera, i dettagli delle tasche, la costruzione delle maniche, la classificazione climatica e molto altro.
Citazioni, valutazioni e recensioni di utenti di prodotti reali.
Patagonia è solo un esempio di un marchio attento ai contenuti dei propri prodotti, che viene quindi premiato con classifiche più alte su Google e, in definitiva, un aumento delle vendite. Pensa ad alcuni dei tuoi prodotti preferiti e alle esperienze di pagamento e prendi in prestito alcune idee per i contenuti per migliorare l’esperienza di acquisto sul tuo sito web.

Ottimizza il Markup dei Dati Strutturati per i Rich Snippet

Con i contenuti delle schede prodotto migliorati, è ora di passare ad alcune funzionalità tecniche che puoi iniziare ad aggiungere al tuo sito di Ecommerce. Una delle funzionalità più importanti che dovresti cercare di aggiungere è il markup dei dati strutturati.

In breve, questo markup fornisce ancora più dettagli sul tuo prodotto prima ancora che un utente arrivi sul tuo sito web. Ti aiuta anche a classificarti per Rich Snippet, un tipo di funzione di ricerca di Google comune nel mondo dell’Ecommerce. Vedi sotto per avere un esempio di come appare:

Le valutazioni a stelle e il conteggio delle recensioni sono di vitale importanza per la SEO per Ecommerce, ma anche per ottenere più click-through quando compari nei risultati di ricerca. I dati citati nel Search Engine Journal hanno rivelato che quasi la metà dei consumatori non guarderebbe due volte un prodotto con meno di 4 stelle.

Come si aggiunge il markup dei dati strutturati?

Esistono due modi per ottenere dati strutturati per iniziare a mostrare i tuoi prodotti. Il primo modo è aggiungerlo manualmente. Se sei tecnicamente esperto e vuoi provarci, Google ha un ottimo articolo che spiega i modi per farlo da solo insieme al codice che puoi copiare e incollare.

Il secondo modo è attraverso un plug-in o estensione per la tua piattaforma. Ecommerce. Il vantaggio è che il markup viene aggiunto automaticamente ai tuoi prodotti. Lo svantaggio è che probabilmente dovrai pagare per l’acquisto del modulo.

Il prossimo è la struttura degli URL. Ti consigliamo di strutturare gli URL il più puliti possibile, ma che aspetto hanno? Vedi l’esempio qui sotto:

Ecco come appare un URL disordinato:

https://www.tuosito.com/index.php?page=blog

Ecco come appare un URL pulito:

https://www.tuosito.com/blog

Gli URL puliti sono destinati sia ai tuoi visitatori, che a Google per migliorare l’usabilità e l’accessibilità essendo intuitivi e significativi.

Migliora la navigazione e la struttura del tuo Sito Ecommerce

Sebbene ogni sito Ecommerce sia diverso, la quantità media di tempo che un utente trascorre su uno Shop Online, prima di decidere di andarsene è di 10-20 secondi. Se il tuo Sito Web è difficile da navigare, se le tue categorie sono disorganizzate, se gli utenti non sono attratti dal tuo Brand, entro quel lasso di tempo, cercheranno da qualche altra parte.

Questo è il motivo per cui migliorare la navigazione e la struttura del sito è importante non solo per la SEO, ma per l’esperienza dell’utente in generale.

Ci sono due componenti principali di questo suggerimento. Innanzitutto viene migliorata la navigazione, che può essere fatta aggiungendo qualcosa chiamato breadcrumb.

La navigazione breadcrumb è una forma di navigazione del sito che mostra agli utenti dove si trovano all’interno della gerarchia di un sito senza dover controllare l’URL.  La navigazione breadcrumb può essere vista anche nei risultati di ricerca di Google: Vedi sotto per un esempio di come Nike fa breadcrumb:

Ripara i collegamenti interrotti e ottimizza la tua pagina 404

I collegamenti interrotti sono stati a lungo un aspetto negativo agli occhi dei SEO. Non solo influiscono sulle prestazioni del tuo sito Web, ma influiscono sull’esperienza del cliente. Se ti stai collegando con pagine e categorie di prodotti non funzionanti, stai bloccando gli utenti sul loro cammino. Alcuni potrebbero rimanere e fare clic su nuove pagine, altri è probabile che lascino il tuo sito.

Se hai uno strumento SEO come Ahrefs, Semrush o Moz, puoi facilmente scoprire tutti i link interrotti sul tuo sito e prenderti del tempo per risolverli. È semplice come scollegarli ovunque siano collegati.

Tuttavia, se perdi alcuni collegamenti interrotti, non è la fine del mondo. È qui che una pagina 404 ottimizzata è utile e può essere utilizzata per indirizzare gli utenti ad altre parti del tuo sito Web per scoprire nuovi prodotti. Guarda l’esempio qui sotto da Zappos:

Rendi il tuo Store sicuro con HTTPS

In qualità di proprietario di un Negozio Online, raccogli informazioni personali dai clienti dopo ogni acquisto, ogni iscrizione via e-mail e ogni attivazione via SMS. Ti consigliamo di assicurarti che tutte le loro informazioni raccolte siano crittografate e sicure.

Questo è indispensabile dal punto di vista della fiducia del cliente. Se qualcuno sta navigando nel tuo negozio di e-commerce e non si sente al sicuro, potrebbe rimbalzare da qualche altra parte. Nel caso avessi bisogno di un altro motivo per farlo, Google ha dichiarato HTTPS come fattore di ranking per i siti. Infine, la maggior parte dei siti Web di alta qualità è già passata a HTTPS. Il grafico sottostante di WeLiveSecurity mostra la crescita dei siti HTTPS negli ultimi anni.

SEO per Ecommerce HTTPS
Fortunatamente la maggior parte delle piattaforme di e-commerce offre standard SSL sulla propria piattaforma o la rende facilmente disponibile per l’acquisto. Sebbene questo sia uno dei suggerimenti SEO per Ecommerce più basilari in questo articolo, è fondamentale per il successo del tuo negozio online.

Migliora la velocità delle pagine

È noto da tempo che Google ha dato la priorità alla velocità della pagina come uno dei suoi fattori di ranking. Da un punto di vista pratico, la velocità della pagina è buona per connettere gli acquirenti con i prodotti che stanno cercando il più rapidamente possibile.

Ricordi la statistica precedente a cui si fa riferimento in questo articolo su quanto sono 10-20 secondi il tempo medio che gli utenti trascorrono sui siti Web prima di partire? Un’esperienza di caricamento lenta della pagina è un modo infallibile per danneggiare il traffico e la SEO.

La creazione di un sito Ecommerce che si carica rapidamente è più facile a dirsi che a farsi, quindi abbiamo elencato alcune soluzioni rapide che puoi implementare che dovrebbero avere un impatto immediato sulle prestazioni della velocità della tua pagina.

Riduci le dimensioni dei file di immagine
Questo può essere realizzato in alcuni modi. Se hai il budget, puoi cercare in un Content Management System (CMS) per ospitare le tue immagini, audio e video. Questo dovrebbe aiutare a ridurre parte dello stress sul tuo sito web.

Un modo attento al budget consiste nell’integrarsi con un plugin o modulo di ottimizzazione dei file. Se hai un negozio PrestaShop, ci sono molte moduli tra cui scegliere a pagamento.

Riduci al minimo CSS e JavaScript
Semplifica la velocità della tua pagina eliminando qualsiasi codice non necessario e utilizzando variabili e funzioni più brevi. Meno byte di dati necessari per caricare le tue pagine web, migliore sarà la tua SEO.

Puoi visitare lo strumento gratuito PageSpeed ​​Insights di Google per avere una panoramica delle metriche utilizzate per misurare il rendimento della pagina.

Implementa Lazy Load per il caricamento delle immagini
Lazy Loading è una tecnica utilizzata in modo che le immagini, i video e l’audio non vengono caricati fino a quando un utente non li scorre sulla pagina Web, invece di caricare tutto in una volta. Poiché i siti Ecommerce hanno spesso molte immagini e video di prodotti, questo è un ottimo modo per migliorare velocemente la SEO e le prestazioni.

Alcuni CMS per lo sviluppo di siti ecommerce hanno opzioni integrate per Lazy Load. In altre piattaforme Ecommerce tipo PrestaShop e Magento, puoi integrare un modulo specifico per il caricamento Lazy Load.

Ottimizza il tuo Shop Online per i dispositivi mobili

Google ha annunciato nel 2019 che eseguirà la scansione di siti Web con il suo crawler di dispositivi mobili. Ciò significa fondamentalmente che eseguirà la scansione della versione mobile del tuo Sito Ecommerce, valuterà le sue prestazioni rispetto ai suoi benchmark e lo classificherà di conseguenza.

Sebbene Google sia notoriamente riservato su come esegue la scansione e il posizionamento dei siti Web, ci sono alcuni elementi noti e importanti:

  • Assicurati che le tue versioni mobile e desktop contengano contenuti simili.
  • Assicurati che le tue immagini e i tuoi video siano ottimizzati per la visualizzazione mobile
  • Assicurati che i tuoi annunci sulla pagina non inibiscano l’esperienza mobile.

Una buona regola pratica per i titolari di e-commerce è quella di controllare le pagine sui dispositivi mobili prima di pubblicarle e assicurarsi che il contenuto e l’esperienza di navigazione siano ottimali.

Ottieni backlink per i tuoi prodotti, categorie e blog

Un backlink è quando un altro sito Web si collega a uno dei tuoi prodotti, pagine, blog o altri contenuti. Questo segnala a Google che questo altro sito considera i tuoi contenuti autorevoli e ha pensato che valesse la pena collegarsi. Maggiore è la qualità e la quantità di backlink, maggiori sono le probabilità di classificarti.

I backlink sono uno dei modi più efficaci per aumentare la SEO del tuo e-commerce e guadagnare traffico da referral da altri siti web. Tuttavia, guadagnare questi collegamenti può essere un compito arduo. Ci sono alcuni metodi per aumentare le tue possibilità di guadagnare link.

Guest Post su altri siti web.

Se hai dei brand partners o conosci persone di altre aziende, verifica se i loro team di marketing ti permetteranno di scrivere per loro. Questo è un collegamento quasi garantito alle tue pagine principali.

Paga siti web affiliati.

Se hai budget, puoi pagare i siti web affiliati per promuovere i tuoi prodotti sui loro blog.  Guadagneranno una commissione su ogni vendita proveniente dal loro blog e potresti dover pagare per la pubblicazione, ma questo dovrebbe aumentare le vendite e la visibilità del tuo brand.

Produci contenuti di qualità.

Puoi guadagnare link organici creando contenuti a cui le persone vogliono collegarsi. I contenuti di qualità sono una delle soluzioni migliori per ottenere link ad alto rendimento.

Linka internamente schede prodotto, categorie e blog

Mentre i backlink sono più difficili da ottenere da soli o organicamente, c’è una pratica che puoi eseguire e che può avere un impatto  immediato sulla tua SEO per Ecommerce: i link interni

Quando ti colleghi internamente ai tuoi prodotti, categorie e pagine del blog, passi la “Link Equity” del collegamento a quella pagina. Più link interni puntano a prodotti o pagine specifici, maggiori sono i segnali per Google che dovrebbe dare la priorità a questa pagina.

Non solo il collegamento interno è una best practice SEO, ma ci sono segni che funziona. In un test descritto su Search Engine Land, si può vedere che collegando internamente pagine specifiche,  si è in grado di aumentare il loro traffico organico.

Ecco un grafico che mostra il traffico organico per una nuova pagina di servizio che è stata lanciata di recente:

Seo per Ecommerce - Link Interni

Evita i contenuti duplicati

Con così tanti prodotti sul tuo sito web, è difficile non creare contenuti duplicati, descrizioni dei prodotti, categorie e titoli che suonano tutti allo stesso modo. Ma gestire la duplicazione è importante per dare a più contenuti la possibilità di classificarsi, quindi ecco alcuni metodi per combattere il problema.

Scrivi descrizioni di prodotti uniche
Se il tuo brand vende prodotti di più produttori, è facile inserire le descrizioni e i dettagli che forniscono. Il problema è che quando altri brands lo fanno, finisci per pubblicare più o meno gli stessi contenuti. Aggiungi più dettagli alle descrizioni dei tuoi prodotti.

Controlla le tue categorie
Restringere le tue categorie può essere difficile fin dalle fasi iniziali dello sviluppo  tuoSito Ecommerce e probabilmente aumenterai il numero delle nuove categorie man mano che il tuo Shop Online cresce. Fai attenzione però, a non duplicare le categorie!

Se sei un nuovo Brand di Ecommerce, attieniti a una parola chiave principale per la tua categoria. Puoi utilizzare lo strumento  di ricerca per le parole chiave di Google, per scoprire una parola chiave che desideri scegliere come target iniziale. Se sei un brand di e-commerce affermato, esegui un controllo del sito Web e vedi dove hai categorie duplicate. Ad esempio, le categorie denominate “Cappotti invernali da donna”, “Cappotti invernali per donna”, “Cappotti da donna per l’inverno” probabilmente si cannibalizzeranno a vicenda e danneggeranno la tua SEO.

È possibile adottare delle soluzioni per risolvere la keyword cannibalization:  il redirect 301 tra le pagine in competizione, l’utilizzo del Rel Canonical e la riorganizzazione e ottimizzazione dei contenuti in competizione.

Crea contenuti unici

Se il tuo sito di Ecommerce non ha molti contenuti originali o non ha molti prodotti di cui parlare, potresti trovare molto difficile classificarti per le parole chiave o le frasi selezionate. Un modo per risolvere questo problema e per dare ai tuoi potenziali clienti un motivo per acquistare da te, è quello di creare contenuti unici e interessanti.

Molti rivenditori hanno un blog aziendale in cui parlano di notizie, tendenze o nuovi sviluppi nel loro settore. Questo è un ottimo modo per aggiungere più contenuti al tuo sito web e dare ai motori di ricerca qualcosa di nuovo da esaminare per i criteri di ranking. Se scrivi frequentemente su un argomento, è molto probabile che i motori di ricerca ti considerino un leader nella conoscenza di quell’argomento e anche i tuoi lettori ovviamente, purché gli articoli pubblicati siano dettagliati e accurati.

Ci sono molte strategie di Content Marketing che possono essere utilizzate per aumentare il tuo Ranking e migliorare la tua SEO. Dalle guide ai white paper (documenti informativi) ai post o ai long-form blog posts, ci sono molti modi in cui puoi attirare lettori e ottimizzare il tuo Sito Web con contenuti autorevoli che i motori di ricerca prediligono.

Utilizza il Testo Alternativo  Alt Text nelle immagini

Se hai aggiunto un’immagine a un sito Web, tramite un CMS o manualmente in HTML, probabilmente conosci il testo alternativo Alt Text.

Il testo alternativo è una riga di testo “alternativo” che viene utilizzata in vari modi. Può essere visualizzato al posto di un’immagine (se il collegamento è interrotto, ad esempio), o in alcuni browser, potrebbe essere visualizzato quando il cursore dell’utente passa sopra l’immagine.

Il testo alternativo è un altro modo per rafforzare le tue parole chiave più importanti sul tuo Sito Ecommerce. Quando un motore di ricerca esegue la scansione di un sito Web, non ha modo di sapere quali sono le immagini o perché si trovano su una pagina specifica.

Tuttavia, il testo alternativo può dire ai motori di ricerca che la tua immagine è di uno specifico prodotto. Questo aiuta anche a dare un ulteriore contesto alla pagina, ovvero una pagina con l’immagine di un prodotto specifico, probabilmente contiene alcuni contenuti sui tali prodotti.

Evita i casi in cui il testo alternativo potrebbe non essere visualizzato, come la visualizzazione di un’immagine in Flash. Anche se disponi già di parole chiave importanti nella pagina del prodotto o della categoria, il testo alternativo aiuta a fornire ai motori di ricerca un contesto per le immagini sulla pagina e può aiutarti a includerle nelle ricerche di immagini per tali parole chiave.

Il testo alternativo è anche molto importante per gli utenti non vedenti o ipovedenti o che hanno difficoltà a vedere le pagine web. Se hai un sito molto ricco di immagini e non usi il testo alternativo, il browser di una persona ipovedente non sarà in grado di “leggere” nulla. Quindi assicurati che a tutte le immagini sul tuo sito, sia assegnato un testo alternativo.

Consenti le recensioni dei clienti

Le recensioni possono aiutare ad aumentare le conversioni sulle pagine dei tuoi prodotti.
È dimostrato che circa il 90% dei consumatori afferma di essere più propenso ad acquistare prodotti che hanno recensioni, anche se non sono completamente positive. Quindi è nel tuo interesse lasciare che i clienti esprimano la loro opinione dopo aver effettuato un acquisto sul tuo Ecommerce.

Sorprendentemente, consentire le recensioni può anche aiutare con la SEO, il che rende la gestione delle recensioni un consiglio per una buona SEO per Ecommerce.
È molto probabile che i clienti utilizzino naturalmente parole chiave importanti nelle loro recensioni. Sebbene la duplicazione delle stesse parole chiave che già appaiono sulla tua pagina non abbia alcun impatto, potrebbero utilizzare sinonimi o parole chiave a coda lunga che possono aiutare con il tuo posizionamento (o almeno inviare il giusto tipo di segnale ai motori di ricerca).

Considerazioni finali

La SEO per Ecommerce richiede tempo, pazienza e coerenza

Aumentare il traffico organico al giorno d’oggi, non è mai stato facile ed è particolarmente difficile per i brand di Ecommerce.

Ma questo non significa che sia impossibile. Seguendo almeno alcune delle pratiche SEO per Eommerce descritte in questo articolo, sei destinato ad aumentare il tuo traffico organico.

I risultati arriveranno subito come le tue campagne PPC? Molto probabilmente no. La SEO è sempre stata una strategia con risultati a lungo termine e con un focus costante.

Con molta pazienza e duro lavoro,  la tua SEO sarà una leva che dovrebbe guidare un business costante per il tuo Brand negli anni a venire e ridurre la tua dipendenza dalle campagne a pagamento.

Published On: Aprile 13th, 2022 / Categories: E-commerce, SEO / Tags: /

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere le ultime notizie

Consulta la Privacy Policy